La dama di cristallo

nell'etere,

in solitudine,

vive la linfa

che nutre figure e foglie.

Lý, appare di notte.

Immobile, sul suo trono,

riposa la dama di cristallo.

La femmina che viene e che va

come un sogno che vibra,

come un canto muto.

Questa donna

prigioniera...

eppure libera...



Lillo Baglio